Allenatore di Tennis: le 6 caratteristiche per sfondare

L’allenatore di tennis è una missione di vita, un mestiere difficile e pieno di responsabilità. Al tempo stesso è molto stimolante e ti farà crescere a livello umano e professionale. Ecco i nostri consigli per farti strada… nel campo!

6. Entra in sintonia con il tuo allievo
Il tuo successo come insegnante dipende non solo da ciò che fai, ma da quello che trasmetti ad ogni tuo allievo. Se vuoi valorizzare il suo talento, stabilisci una connessione emotiva con lui per farlo sentire compreso e stimato. Sapere che credi in lui e nelle sue capacità lo aiuterà ad essere sereno e a concentrarsi sugli obiettivi da raggiungere.

5. Appunta i progressi e gli errori
Soprattutto se segui molti ragazzi, ti sarà difficile ricordare tutti i dettagli di ogni partita. Invece sono molto importanti per il risultato finale, positivi o negativi che siano. Ti aiutano a capire cosa mantenere e cosa cambiare nel tuo insegnamento e come indirizzarlo per migliorare la performance di ognuno di loro. I più grandi allenatori, in tutti gli sport, appuntano meticolosamente passaggi, momenti e risultati di ogni partita per farne tesoro.

4. Evita le lunghe “prediche”
Quando un allievo sbaglia, un sermone lungo e noioso ogni tanto ci può stare. Se diventa la regola, ricorda che non sei in un film: dopo i primi 3 minuti non ti darà più ascolto. Per ottenere risultati proficui, scendi dal piedistallo e mettiti in ascolto. Quando hai qualcosa da (contrad)dire non gridare, ma misura le parole e formula messaggi brevi affinché arrivino, spronandolo a migliorare.

3. Parla chiaro
La qualità della comunicazione con il tuo allievo è indispensabile per il suo successo e per il tuo. Evita i discorsi troppo generici o sdolcinati, fatti “tanto per” o temendo di ferirlo. Sii diretto, concreto e quando parli, preferisci la qualità alla quantità, formulando messaggi chiari, diretti, motivanti e specifici per illustrare una situazione o risolvere un problema. Per esempio “Devi migliorare” è troppo vago; “Devi allenarti almeno un’ora al giorno” è ok.

2. Massimizza gli sforzi
Lo sport è sacrificio, passione e disciplina; il tennis non fa eccezione. Trasmetti agli allievi il messaggio che se vogliono raggiungere un obiettivo possono riuscirci, ma a patto di studiare e lavorare sodo. Tu li aiuterai, ma devi trovare persone pronte a raccogliere sfide sempre più difficili ed importanti, non quelle disinteressate che aggirano gli ostacoli per risparmiare energie.

1. Rendi indipendente il tuo allievo
Un buon allenatore di tennis non è quello indispensabile per tutta la vita, ma chi fa sì che nessun allievo abbia più bisogno di lui. Impara ad ognuno a cavarsela anche da solo in maniera graduale, per renderlo indipendente e farlo maturare. Come te, crescerà a livello umano e professionale confrontandosi con nuove sfide e trovando la forza e la soluzione nelle stesse mani con cui tiene la racchetta.

cliccalavoro_button (1)

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies