Cassetta dei suggerimenti: ecco le 5 lamentele più assurde

A tutti è capitato di volersi lamentare per un servizio inadeguato, non conforme o per una situazione imbarazzante durante una vacanza o dopo aver effettuato un acquisto. Sicuramente chi lo ha fatto aveva più ragione delle persone di cui ti stiamo per parlare…

1-  Anni fa una ragazza incolpò formalmente l’hotel presso il quale aveva soggiornato con il suo ragazzo di essere la causa della sua gravidanza indesiderata. La donna, al suo arrivo, aveva richiesto una camera con letti singoli ma le era stata assegnata una suite con letto matrimoniale.

2- Un uomo che aveva prenotato la vacanza in un hotel a 5 stelle per i propri genitori, chiamò indignato l’agenzia di viaggi che gli aveva seguito la pratica per lamentarsi del personale dell’hotel che non provvedeva al rifacimento della camera quotidianamente. L’agenzia si mise in contato con la coppia e, successivamente, il problema fu chiarito. La moglie, vedendo ogni mattina il cartellino ‘Rifare la camera, grazie’ appeso all’interno della porta, pensava di doversi occupare direttamente della faccenda…

3- Anche quello che accadde ad una coppia matura in vacanza alle Baleari è degno di nota. Al rientro i due si recarono presso l’agenzia di viaggi per lamentarsi di non aver potuto utilizzare il bagno della propria camera perché sequestrato dalla polizia. Fu difficile far comprendere loro che non si trattava né di un sequestro né di una scena del crimine ma semplicemente di un nastro protettivo apposto nelle aree igienizzate.

reclamaciones

4- Una coppia soggiornò in un hotel all inclusive e, al rientro, fece una lamentela formale perché il buffet non aveva il gelato alla vaniglia.

5- Il gelato alla vaniglia fu nuovamente protagonista di uno dei casi più assurdi. Un americano scrisse un reclamo formale alla Pontiac per lamentarsi di una situazione quanto mai assurda. Tutte le sere prendeva l’auto per andare a comprare il gelato e ogni volta che sceglieva il gusto vaniglia l’auto restava in panne. Se chiedeva un altro gusto l’auto, una volta riavviata, non presentava problemi. La lettera giunse al presidente della compagnia che decise di inviare un ingegnere per effettuare una verifica direttamente con il cliente. Per quanto strano potesse sembrare, l’ingegnere si rese conto che il cliente aveva ragione. Fecero il medesimo tragitto per due settimane consecutive finché il tecnico trovò la risposta. Siccome il gelato alla vaniglia era meno richiesto, era più facile da ottenere e l’acquisto era più rapido. In questo caso l’auto non si raffreddava a sufficienza e presentava problemi di avviamento. Il produttore modificò quindi i propri modelli, migliorando l’areazione del mezzo e ricompensando il cliente con un’auto sostitutiva nuova fiammante.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies