Colleghi con poca igiene personale. 5 dritte per farglielo sapere!

I colleghi di lavoro sono le persone con cui condividiamo gran parte delle nostre giornate, a volte succede di imbattersi in persone trasandate e con una scarsa igiene personale.

Collaborare a stretto contatto con individui maleodoranti può essere davvero faticoso, cosa possiamo fare?

igiene personale

Eccovi 5 consigli per affrontare questa sgradevole situazione…

Scarsa igiene personale, il silenzio non è la soluzione

Dire a qualcuno che puzza non è proprio facile e richiede una certa faccia tosta, ma la situazione non si risolverà se non si agisce. La strada giusta da percorrere è quella di comunicare al maleodorante collega la realtà dei fatti e il conseguente disagio senza rischiare di offenderlo a livello personale.

È bene, quindi, evitare di inveire contro il collega con toni forti rimproverandolo davanti a tutti. Trovate un posto appartato e tranquillo, magari durante un momento di pausa e cercate di assumere un atteggiamento calmo, comprensivo e professionale.

Non fatene una questione personale, non lo è

La critica che state muovendo al vostro collega non deve essere percepita come un giudizio negativo rivolto alla sua persona, ma alla situazione e al ruolo che occupa all’interno del luogo di lavoro. Potete fargli presente, per esempio, che dato che sul luogo di lavoro ci si trova a contatto con altre persone è opportuno curare la propria igiene personale ed eliminare tutte le eventuali fonti di cattivo odore, lavando in modo accurato gli abiti, le scarpe e i vari accessori che si utilizzano.

Rendetelo partecipe della soluzione

Prima di cominciare la discussione, palesategli che quello che state per dirgli è un problema piuttosto sensibile da discutere e che potrebbe offenderlo. Chiedetegli se vuole sentire di cosa si tratta o se preferisce il contrario. Di sicuro vi risponderà in modo affermativo.

Ponendo la questione in questo modo muoverete un po’ di controllo nella sua direzione, creando un clima più disteso e amichevole.

Minimizzate il problema

Mentre spiegate la situazione in modo rispettoso cercate di ridurre al minimo il problema, in modo da non imbarazzare il vostro collega. Il modo migliore per farlo è raccontare qualche aneddoto di come voi stessi, in alcune occasioni, avete avuto problemi di igiene personale. Fategli percepire che lo state aiutando e non rimproverando.

Non giudicatelo

Ricordatevi che non conoscete la causa all’origine della sua scarsa igiene personale. Potrebbe non trattarsi di semplice trascuratezza e derivare invece da problemi personali di natura medica, come per esempio l’alitosi e alcune malattie respiratorie o metaboliche.

Perfino alcune patologie mentali come la depressione, le dipendenze e l’abuso di alcolici possono indurre a uno stato di profonda trascuratezza. In questi casi bisogna avere particolare tatto e pensare bene a come sollevare la questione.

cliccalavoro_button (1)

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies