Devi chiedere l’aumento e non sai come fare? 10 consigli per te: e non potrà dirti di no

In questi tempi di crisi economica molte aziende si trovano in difficoltà e chiedere un aumento è una sfida più dura che trovare un lavoro. Ecco 10 consigli per avere la vittoria in tasca.

10. Valuta la situazione economica dell’azienda
Se le condizioni dell’azienda sono critiche è inutile leggere i punti che seguono. Non è il momento per avanzare delle richieste economiche, per quanto giustificabili. Meglio aspettare tempi migliori.

9. Informati sulle retribuzioni
Prima di richiedere una cifra che potrebbe apparire inadeguata, informati bene sulle riviste del settore e su internet per conoscere l’andamento delle retribuzioni medie nazionali relative alla tua posizione.

8. Giustifica la tua richiesta
Ok l’aumento, ma perché? Questa è la domanda che ti farà il capo se non giustificherai la richiesta in modo convincente. Analizza i tuoi punti di forza sottovalutati, il tuo valore aggiunto che meriterebbe un riconoscimento e tutto ciò che stai facendo in più di quanto concordato. Solo dopo che avrai trovato delle motivazioni valide, inizia la trattativa con lui.

7. Renditi disponibile
Ottenere all’improvviso un aumento mantenendo le stesse condizioni in cui stai lavorando non è facile: l’azienda non ci guadagnerebbe nulla. Più vantaggioso è farlo mostrandoti disponibile a lavorare di più o ad assumerti una responsabilità maggiore.

6. Cura la tua immagine
In condizioni normali l’occhio vuole la sua parte, figuriamoci quando si chiede un aumento. Per questioni di deferenza e rispetto, presta attenzione nel curare la tua immagine al meglio, sia esteticamente che nel modo di proporti.

5. Controlla le emozioni
Per chiedere l’aumento, abbandonarti alle emozioni negative non ti servirà a nulla. L’autocontrollo è d’obbligo per il buon esito della trattativa, a partire dal giustificare in maniera pacata, professionale e razionale le tue richieste.

4. Non coinvolgere i colleghi
Lascia fuori i colleghi dalle tue pretese e richieste di aumento, soprattutto dal loro esito. Vantarsi e lamentarsi sono due cose più vicine di quanto pensi perché generano intorno a te solo malcontento. Per evitarlo mantieni la riservatezza.

3. Non tradire la fiducia
Non abbassare mai la guardia. Continua ad impegnarti e a dare il meglio sul lavoro per dimostrare ai superiori che hanno fatto bene a premiarti o che, se così non è stato, devono farci un pensierino visto che lo meriti.

2. Ringrazia in ogni caso
Mostrati riconoscente per l’ascolto ottenuto, che l’azienda abbia o meno accolto le tue richieste. Oggi la gratitudine è una virtù sempre più rara e giocherà a tuo favore in futuro.

1. Aspetta il momento giusto
La tempistica è denaro, ma molti non lo sanno. Se devi chiedere un aumento, aspetta il momento giusto e fissa un appuntamento. Non andare dal capo quando è di fretta, stressato o ha ben altro a cui pensare. Pazienta e ti sarà dato (forse).

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies