Donne imprenditrici: un trend sempre più costante

Negli ultimi anni sempre più spesso le donne imprenditrici hanno dimostrato di essere all’altezza dei colleghi uomini. In Italia, come in Europa, il numero delle aziende dirette dalle donne non fa che crescere.

Flessibilità e intraprendenza
Sembra che uno dei principali motivi del successo delle donne che vogliono fare business sia la capacità di non farsi incapsulare in schemi rigidi e obsoleti. La creatività, anche nel mondo degli affari, è fondamentale; le donne ne hanno da vendere ma al tempo stesso sono capaci di rimanere con i piedi per terra. Inoltre indagini recenti hanno provato che le imprenditrici sono mediamente più attente alle necessità dei propri dipendenti, i quali quindi rispondono con una maggiore motivazione e una più alta produttività sul lavoro.
L’intraprendenza è un’altra carta fondamentale. Forse perché si sentono sfidate da stereotipi maschilisti che nonostante tutto sono ancora duri a morire, le donne nel mondo dell’impresa dimostrano un’audacia, una caparbietà e una risolutezza che per alcuni risultano addirittura sorprendenti.

Voglia di mettersi in gioco
Tante imprese al femminile che oggi vantano fatturati da capogiro sono nate quasi dal nulla, da investimenti ridotti al minimo indispensabile. Molte donne non hanno esitato a dare vita a piccoli laboratori, franchising o aziende con un numero di dipendenti irrisorio. Il duro lavoro evidentemente non spaventa le imprenditrici che inseguono il successo e molte di loro sono anche giovani. Il numero delle business women under 35 è infatti sempre più alto. Questo è un dato che lascia ben sperare per il futuro. Nonostante la grave crisi economica degli ultimi anni, o forse paradossalmente anche grazie a quella, il mondo delle imprese sta cambiando e la società con esso. A quanto sembra le donne non solo sono pronte a recepire il cambiamento ma hanno anche la giusta dose di grinta per guidarlo.

Un trend in crescita inarrestabile
Ormai non stupisce più vedere business di successo con a capo una donna, questo perché è già da diversi anni che in Italia, ma non solo, il numero di imprese al femminile è in costante crescita. Nel nostro paese le aziende gestite da donne sono ormai circa il 32%. I settori sono i più disparati, anche se i dati dimostrano che le signore preferiscono investire prevalentemente nel settore dei servizi. Food e fashion sono saldamente in testa già da molti anni, il fanalino di coda invece è il settore agricolo dove ad oggi il numero delle imprenditrici è ancora piuttosto basso.
Anche il franchising sembra interessare sempre più spesso il gentil sesso e le donne chiudono in positivo i contratti il 15% più spesso rispetto agli uomini.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies