Esistono regole per la presenza di animali in ufficio?

Gli animali domestici non possono essere lasciati da soli a lungo. Questo problema si verifica alla partenza per le vacanze, ma anche quando andiamo al lavoro. La soluzione migliore è portarli con sé, perfino in ufficio. Se il capo lo permette è possibile farlo, basta seguire delle semplici regole.

Far abituare gli animali gradualmente

Come può osservare ogni padrone di cani e gatti, gli animali tendono a seguire abitudini regolari e a ripetere sempre le stesse azioni. Le abitudini rassicurano gli animali e li tranquillizzano, dando loro stabilità. Per questo è necessario stabilire una routine di lavoro anche per l’animale, se si decide di portarlo con sé al lavoro. Meglio iniziare portando l’animale in ufficio due o tre volte a settimana, all’inizio solo per alcune ore, così da permettergli di abituarsi al nuovo ambiente. Quando si sarà adattato a trascorrere del tempo in ufficio potremo cominciare a tenerlo al lavoro per l’intera giornata. Se gli consentiamo di adeguarsi poco per volta, l’animale non mostrerà segni di disagio e non ci interromperà frequentemente durante gli impegni.

animali in ufficio

Preparare l’animale ai rumori dell’ufficio

Gli animali si spaventano facilmente quando sentono rumori nuovi o inaspettati. In questi casi possono rivelare anche atteggiamenti aggressivi non adatti al luogo di lavoro. Quindi è basilare sensibilizzarli ai rumori da ufficio prima di portarli con sé al lavoro. Esponiamoli ai rumori più comuni, come il suono di stampanti, dispositivi informatici, telefoni e campanelli, quando si trovano nella tranquillità di casa, così che li riconoscano poi anche in ufficio e non ne siano turbati. Si consiglia quindi di simulare l’ambiente di lavoro a casa e di preparare l’animale ai rumori che si troverà di fronte, così da evitare che ne sia disturbato. In questo modo si preverranno gli eventuali inconvenienti come latrati o ringhi improvvisi, che potrebbero disturbare i colleghi.

Sistemare il posto di lavoro

La preparazione del luogo di lavoro è importante quanto la preparazione degli animali. L’ambiente deve essere adatto a ospitare il proprio cane o gatto, facendo attenzione all’interazione con gli eventuali animali dei colleghi. L’ufficio dovrà quindi essere pulito e ordinato, eliminando gli oggetti che l’animale potrebbe ingerire o con cui rischia di farsi male. Poi si dovranno sistemare delle ciotole per l’acqua e per il cibo e un cuscino comodo dove possa riposare. Si consiglia di creare un’area dedicata agli animali con tutto il loro occorrente, all’interno o all’estreno, e di impedire invece che accedano a quelle zone difficili da tenere sotto controllo, come le sale riunioni e conferenze, in cui c’è maggiore transito di persone o in cui avvengono incontri delicati.

cliccalavoro_button (1)

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies