I 10 paesi più felici a lavoro

Tutti gli anni a Marzo si svolge la Giornata Internazionale della Felicità. Quest’anno si trattava di un venerdì lavorativo, ci auguriamo che l’abbiate trascorso serenamente nel vostro ufficio. Ma sappiate che ci sono paesi dove andare a lavorare è sempre un giorno di festa. Abbiamo scovato infatti la classifica mondiale dei dieci paesi più felici al lavoro. Ecco la lista completa, dal decimo al primo, basata sui risultati di uno studio realizzato dal sito internazionale specializzato Job and Talent.

10. Australia.
I nostri antipodi geografici sono anche i nostri antipodi lavorativi. L’Australia è il decimo paese del mondo i cui abitanti si dimostrano più felici lavorativamente parlando.
9. Islanda.
Se in questa lista prevedevate una massiccia presenza dei paesi nordici, non vi sbagliavate. L’Islanda è il primo ad apparire, al nono posto. La crisi e la bancarotta di qualche anno fa non l’hanno toccata per niente.
8. Austria.
Anche il paese di centro Europa si colloca nella “top ten” della nostra classifica. Da questo punto di vista, gli austriaci sono sopra ai loro potenti vicini tedeschi, che non appaiono neppure tra i primi dieci.
7. Finlandia.
Un altro stato scandinavo/nordico nella nostra classifica. Efficienza, razionalizzazione degli orari, buone condizioni di lavoro… Ed ecco che i finnici si collocano al settimo posto.
6. Canada.
Uno dei paesi con la migliore qualità della vita, forse per le sue basse cifre di disoccupazione e per questa felicità che sembrano mostrare i suoi cittadini nei loro rispettivi lavori. Sesti.
5. Svezia.
Continuiamo con il conteggio delle nazioni del nord Europa. Gli svedesi si posizionano quinti in questa classifica della felicità lavorativa.
4. Olanda.
Un altro dei paesi che non poteva mancare (tutti conosciamo la sua fama di avere delle buone condizioni lavorative) è l’Olanda, e in più lo fa collocandosi al quarto posto.

feliz-contenido
3. Svizzera.
Gli svizzeri sono, nel conteggio globale, il paese più felice del mondo secondo la lista elaborata dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico che tiene conto di diversi aspetti, non solo quello lavorativo. Ma se ci atteniamo solo a quest’ultimo, gli svizzeri sono terzi.
2. Norvegia.
I salari più alti e la flessibilità lavorativa sono tra gli aspetti che più hanno influito nel posizionare i cittadini norvegesi al secondo posto di questa classifica.
1. Danimarca.
Primo posto per la Danimarca, che, oltre ai salari alti e alla flessibilità che abbiamo spiegato prima, spicca anche perché i suoi cittadini sono soliti portare a termine giornate intensive che conciliano perfettamente la vita familiare con quella lavorativa. È uno dei paesi più produttivi al mondo, benché in alcuni posti si pensi che la giornata intensiva diminuisca la produttività.

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies