La disparità di trattamento delle donne nel mercato del lavoro

Seguendo la tendenza della situazione lavorativa generale, con tassi di disoccupazione del 22%, la riduzione delle disparità di sesso nel mercato del lavoro, in Italia, è ancora particolarmente lenta.

Le differenze di trattamento sono quanto mai manifeste, ancora di più se osserviamo questi dati:
– Una donna dovrebbe lavorare 84 giorni in più all’anno rispetto ad un uomo per guadagnare lo stesso stipendio, secondo uno studio recente sul tema, elaborato per la rete Wister.
– Le donne che hanno un impiego, guadagnano, in media, 19.357€ l’anno, rispetto ai 25.682€ di un uomo.
– Il 69% dei posti a livello direttivo sono occupati da uomini, rispetto al 31% delle donne.

mujeres-empleo
– La percentuale di donne che occupano una posizione direttiva in aziende pubbliche è del 13, 4%.
– L’Italia è il secondo paese, dopo la Grecia, per disoccupazione femminile, con un tasso di occupazione ufficiale che supera di poco il 46%.
– Ci sono più donne che uomini tra i 25 e i 34 anni con studi universitari ma sono molti di più gli uomini occupati, in possesso di questi titoli.
– Le donne italiane disoccupate tardano circa 18 mesi a trovare una nuova occupazione.

Cosa pensi di questi dati? Pensi che si stia facendo tutto il possibile per migliorare questa situazione?

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies