Laurea In Astronomia: come farla fruttare…non solo la Notte di San Lorenzo!

Il 10 agosto è Notte di San Lorenzo, che offre il suggestivo spettacolo delle “stelle cadenti” grazie al passaggio delle Perseidi. Cogliendo le opportunità di una laurea in Astronomia potrai lavorare studiando le meraviglie del cosmo tutto l’anno.

Un lavoro “stellare” in tempi di crisi
Nella Notte di San Lorenzo forse anche tu starai con il naso all’insù sperando di vedere una stella cadente e di esprimere un desiderio come vuole la tradizione. Se sei un appassionato delle meraviglie dell’universo, potrebbe essere proprio quello di studiare Astronomia all’università oppure, se sei già laureato, di trovare lavoro in questo campo. Purtroppo in Italia non è facile lavorare come astronomo, visto che i fondi destinati alla ricerca sono ormai ridotti al lumicino ed è ancora più difficile trovare opportunità professionali all’esterno. Spesso ci si iscrive all’università con aspettative troppo elevate e ci si trova a fare i conti con la triste realtà solo dopo aver conseguito l’agognato diploma. Non per questo devi abbandonare il sogno di fare questo mestiere affascinante, a maggior ragione perché quasi tutte le professioni si trovano in difficoltà in questo periodo storico.

Non c’è solo la ricerca
Se ti interessa lavorare nel campo della ricerca, l’Italia attualmente ha poco da offrirti. Dopo la laurea non potrai fare subito il ricercatore, ma dovrai prima vincere un concorso di dottorato e poi conseguirlo. In seguito, mentre continui a perfezionarti, dovrai partecipare ai concorsi pubblici sperando di ottenere un assegno di ricerca o un contratto… a tempo determinato. All’estero investono maggiormente in questo settore strategico. Qui troverai con più facilità molte opportunità per realizzarti, dalla Francia agli Stati Uniti all’Australia. Ma non c’è solo la ricerca. Come astronomo puoi lavorare, sia in Italia che all’estero, presso gli osservatori, nelle società aerospaziali o insegnare nella scuola secondaria molte materie scientifiche.

Dalle stelle… all’estero
Oggi sempre più italiani emigrano perché non riescono a trovare un lavoro che consenta loro di vivere dignitosamente nel nostro Paese. Trova il coraggio anche tu di rimetterti in gioco, specialmente perché nel mondo non si fanno sfuggire gli astronomi italiani, brillanti e preparati. Ne riconoscono i meriti anche dal punto di vista economico. I tuoi colleghi americani, francesi, tedeschi ed inglesi sono pagati il doppio se non il triplo di quanto avviene qui. Inoltre hanno molte possibilità di carriera sulla base delle proprie capacità. Oltre ad essere preparato, è necessario però che tu sappia parlare bene almeno l’inglese, sia flessibile e disposto a viaggiare. Dopo che ti sarai fatto le ossa, potrai sempre rientrare in Italia, forte di un bagaglio esperienziale e conoscitivo che ti aiuterà ad emergere nonostante la concorrenza.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies