Lavorare Viaggiando: è possibile?

Vedere posti nuovi, conoscere gente sempre diversa, lontani dalla monotonia e dal grigiore dell’ufficio. Lavorare viaggiando è un bel sogno che può diventare realtà.

Il settore del turismo

Dall’accompagnatore turistico, al personale di bordo delle navi da crociera o degli aerei, dall’animatore nei villaggi all’istruttore di tiro con l’arco, le opzioni sono davvero tante. Rientra in questo settore anche il mistery guest, ambitissimo lavoro che permette di testare alberghi, ristoranti e così via, ma sempre totalmente in incognito.

Scrittore di viaggio e travel blogger

Recensire luoghi o attrazioni per pubblicazioni specializzate è un ottimo modo per viaggiare guadagnando, ma occorre avere talento per la scrittura. Di blog, poi, ne esistono così tanti che emergere non è facile e può richiedere del tempo, ma una volta raggiunta la fama sul web si può iniziare a guadagnare bene con sponsorizzazioni, pubblicità, affiliazioni ecc.

Fotografo e documentarista

Anche in questo caso si tratta di lavori che richiedono vero talento nel raccontare storie tramite le immagini e spesso anche un po’ di coraggio nel documentare situazioni non facili. Se si possiedono le doti adatte ci si può far assumere da testate giornalistiche o network televisivi; chi non è così fortunato può sempre lavorare da freelance e vendere di volta in volta foto e video.

woman thinking about holiday and travel destination

Fruit picker e pescatore di crostacei

Sembrerà bizzarro, ma quello del raccoglitore di frutta è uno dei lavori più gettonati tra i backpackers. Popolare in Australia e Sud America, non richiede la conoscenza della lingua o competenze specifiche, casomai solo un po’ di prestanza fisica. Ed è anche pagato abbastanza bene.
Ancora più alta la paga per chi si vuole imbarcare su un peschereccio al largo della magnifica costa australiana. Anche in questo caso, però, la forma fisica deve essere al top: i guadagni sono elevati, ma il lavoro è decisamente duro.

Barista, cameriere, gelataio

Il settore della ristorazione offre diverse opportunità e quello del cameriere è il classico lavoro dello studente all’estero o di chi è appena sbarcato in terra straniera. Se ci si accontenta di paghe non proprio da nababbi e non si insegue una carriera specifica può essere una buona scelta, che permette di spostarsi da un paese all’altro senza troppi rimpianti per quello che si è lasciato.

Au pair

Babysitter, collaboratore domestico, badante, nemmeno questi lavori non offrono enormi guadagni, ma consentono una full immersion nella vita quotidiana di un paese diverso, a stretto contatto con le famiglie locali e sono anche ottimi per imparare o perfezionare la conoscenza di una lingua straniera.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies