Lavori con il tuo ex in ufficio? i 7 consigli per…sopravvivere

Che sia al bar o al supermercato, in qualsiasi posto lo si incontri l’ex è un problema per tutti, specialmente se la rottura è fresca. Lavorarci tutto il giorno in ufficio può diventare una tortura, ma con questi 7 consigli tornerà ad essere un collega come tanti.

7. Non provocare
Non importa chi sia stato a lasciare e se uno di voi provi ancora qualcosa. Se son rose ri-fioriranno, ma l’ufficio non è il posto adatto. Non provocare il tuo ex: né per sedurlo, né per cercare di carpirgli informazioni in maniera subdola. Se è lui a farlo, non rispondere. Sul luogo di lavoro è controproducente e finireste per offrire gratis uno spettacolo tragicomico ai colleghi (che vi rideranno alle spalle).

6. Non cercare lo scontro
La tentazione di criticarlo o di metterlo in cattiva luce davanti a tutti, specialmente al capo, è sempre forte. Però devi resistere. Durante una riunione o una conversazione, il tema deve essere il lavoro, non la guerra a chi ha l’ultima parola per accusare l’altro, magari chiedendo ad un collega di fare il giudice.

5. Non spettegolare
Fare pettegolezzi sazierà il tuo ego giusto il tempo della pausa caffè. Non cambia nulla se parli bene o male del tuo ex, visto che la storia è finita. Certo, un collega amico potrebbe darti ragione nel condannare “il mostro”, rinforzando la tua autostima dicendo “Hai fatto bene a lasciarlo” o “Meriti di più”. Le banalità dovresti saperle già a memoria.

4. Sii riservata
Cosa fai sabato sera? Hai una nuova storia? Qualsiasi cosa riguardi la tua vita privata in generale, tienilo per te. Il tuo ex potrebbe reagire in maniera inaspettata e persino dare fastidio; i tuoi colleghi potrebbero spettegolare di te e di voi quando si annoiano. Tu che ci guadagni? Niente, appunto.

3. Concentrati sul lavoro
Sei in ufficio per lavorare e ti pagano per questo. Il tuo ex è un semplice collega o al massimo poco più di un complemento di arredo che parla, e tale deve restare. Non ti fissare sul fatto che è presente, che vorresti fuggire ma non sai come fare. Finiresti per autoinfluenzarti negativamente con l’esito di diminuire la quantità e la qualità dei compiti da terminare.

2. Mantieni la professionalità
Se il tuo ex è un collega, puoi fare con lui qualsiasi cosa fai con gli altri: salutarlo, chiedergli informazioni, parlare e sistemargli il pc. Mostrati sorridente, disponibile e mantieni un tono professionale per sentirti a tuo agio e non appesantire il clima con frecciatine e musi lunghi.

1. Pazienta
Qualcuno cambia lavoro pur di non convivere con l’ex. In questi tempi di crisi, non commettere sciocchezze pur di liberarti della sua presenza “scomoda”. Con il tempo passa tutto: come è finita la storia, passeranno l’amarezza e la rabbia. Magari un giorno sarà proprio il tuo ex a cambiare ufficio. Oppure sarai tu ad incontrare un milionario che ti sposerà e a non aver più bisogno di lavorare.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies