Le 5 scuse per assentarsi e recarsi a un colloquio

Tipica scena: veniamo contattati per il colloquio dei nostri sogni. E lì scatta il panico… che scusa posso utilizzare per assentarmi dal lavoro?

Indubbiamente, dobbiamo rendere più credibili le scuse che tutti noi abbiamo utilizzato, fino ad oggi, per giustificare un’assenza o un ritardo sul posto di lavoro.

E dato che, questa volta, non possiamo proprio raccontare la verità al nostro capo, sicuramente tenderemo ad inventare scuse come queste…e non sempre si tratta di buone idee…

‘Domani devo andare dal medico’. E’ la scusa più comune e anche la più semplice in realtà…ma può comunque destare sospetti se siamo stati realmente dal medico negli ultimi tempi o se abbiamo già utilizzato questo pretesto per giustificare altre assenze o ritardi.

‘Viene il tecnico della caldaia’. Se il nostro capo è una persona discreta e lo informiamo che andremo dal medico, normalmente non ci chiederà ulteriori dettagli. Ma se, come abbiamo detto, ritarderemo per aprire la porta di casa all’idraulico o al tecnico della caldaia, sicuramente ci chiederà cosa c’è che non funziona. E in questo caso non avremo via di scampo al primo tentennamento…

‘Ho l’incontro con le maestre’. Qui dobbiamo fare molta attenzione. Innanzi tutto perché, se il nostro colloquio è al mattino, è probabile che la scusa non sia molto credibile. Poi, se per caso ci siamo scordati che i nostri figli ormai hanno terminato gli obblighi scolastici da tempo o che le scuole sono chiuse per le vacanze estive…beh …quale migliore occasione per peggiorare la situazione.

excusas

‘Devo correre in banca’. Anche questo pretesto non è particolarmente consigliabile, perché non abbiamo idea di quanto potrebbe durare realmente il nostro colloquio. Nel migliore dei casi, per quanto la sede da raggiungere si trovi vicina all’ufficio e sia nostra intenzione spostarci durante la pausa pranzo, l’unico vero risultato che otterremo sarà quello di far crescere il nostro grado di agitazione dovuto sia al colloquio… sia all’inesorabile ritardo accumulato al lavoro.

‘Oggi non mi sento troppo bene’. Ovviamente non sarà possibile utilizzare questa scusa il giorno antecedente il nostro appuntamento, dato che di solito non ci sentiamo male in anticipo e in maniera programmata. Fingere un malessere improvviso (e premeditato) forse non è mai un’idea così geniale. Diciamo che… sì, forse possiamo essere credibili avvisando il nostro capo la mattina stessa e per quella giornata ci convinciamo che non è il caso di rientrare al lavoro, dato che sarebbe poco credibile tornare in ufficio completamente ristabiliti dopo poche ore (e dopo l’anelato colloquio) se al mattino siamo stati veramente così male…

Nel prossimo articolo vi sveleremo…le cinque scuse migliori per andare a un colloquio senza farsi scoprire dal proprio capo! Stay Tuned!

invpt_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies