Quali sono i corsi di laurea che portano stipendi più alti?

Quali sono i corsi di laurea che portano stipendi più alti?

Uno dei temi importanti dei nostri giorni è la mancanza di lavoro, per fronteggiare a questa situazione di crisi occupazionale uno dei modi migliori è informarsi su quali sono i corsi di laurea che al termine del ciclo accademico consentono al neolaureato di inserirsi con più facilità nelle aziende con percorsi di stage o tirocini formativi, che rappresentano un modo per farsi conoscere e valutare dalle aziende.

Proiezioni e aspettative: corsi di laurea 

La scelta su quale corso di laurea orientarsi non è facile perché occorre valutare la situazione reale, porre attenzione sull’ andamento di mercato del lavoro, guardare all’incontro tra domanda e offerta di lavoro. E’ necessario fare un’attenta analisi delle aziende che godono di buona salute finanziaria, che sono pronte ad assumere e a inserire i neolaureati in percorsi formativi miranti alla loro crescita professionale. Se consideriamo che gli studi accademici vengono terminati in cinque anni, qualora lo studente mostri di essere costante, oppure potrebbe andare fuori corso e impiegarci più anni, questo fa sì che mentre lo studente studia, si prepara all’ interno dell’Università, investe i suoi anni in cultura, fuori potrebbe presentarsi una situazione lavorativa diversa, cambiata rispetto all’ anno in cui si è iscritto all’Università; il suo corso di laurea, inizialmente, molto richiesto dalle aziende, potrebbe non essere più in linea con i profili richiesti; potrebbe succedere che dopo alcuni anni quel settore sia stato superato in quanto anche l’ azienda si è dovuta adattare all’ ambiente di mercato mutevole. Dunque le proiezioni non sono sempre parametri affidabili.

Corsi di laurea: stipendi più elevati e maggiore inserimento lavorativo 

In linea generale i corsi di laurea che consentono un inserimento immediato e garantiscono stipendi più elevati rispetto agli altri sono i corsi di laurea in ingegneria in tutte le sue specializzazioni; dall’ingegneria navale, all’ingegneria elettronica, ingegneria aerospaziale e astronautica, all’ingegneria chimica, ingegneria energetica e nucleare, ingegneria elettrica, con picchi elevati, che oscillano sul 93%, di occupati nel settore dell’ingegneria dell’automazione e dell’informatica, con stipendi sui 1.508,00, euro. Al secondo posto troviamo il corso di laurea in Scienze e tecnologie informatiche che consente al 93,3% dei laureati di trovare subito un lavoro dopo dodici mesi dalla laurea, con guadagni che variano dai 1.489,00, euro ai 1.642,00, euro nei settori della sicurezza informatica. Al terzo posto troviamo i corsi di laurea legati alle professioni sanitariequali fisioterapia, ostetrica, infermieristica che portano a un’occupazione che oscilla tra il 95% e il 97%, con guadagni sui 1.529,00, euro. Al quarto posto troviamo il corso di laurea in Scienze economiche-aziendale, scienze statistiche, attuariali e finanziarie, lo stipendio oscilla dai 1.254,00, ai 1.446,00, euro. In conclusione sono i corsi di laurea tecnico-scientifiche a dare speranza, a creare aspettative per un futuro più solido rispetto alle facoltà umanistiche.

 

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies