Quanto guadagna un operatore di un call center?

In Italia lavorare si contano più di 80 mila persone che lavorano nei call center, ormai è diventato un lavoro fisso specialmente per le donne. Oggi con le norme norme e leggi si lavora meglio e non si è più sfruttati come una volta.
Lavorare per un call center rappresenta lo sbocco per molti giovani specialmente al sud Italia, dove sono dislocati il maggior numero di call center, inoltre aumenta anche l’età media, il 35% ha più di 40 anni, e aumentano le competenze richieste, come la conoscenza informatica.
I lavoratori sia per call center inbound (assistenza a cliente, come centralino etc.) che outbound (il collaboratore chiama proporre un nuovo prodotto) lavorano per la maggior parte partime gli stipendi medi si aggirano intorno ai 600 euro, alcuni che lavorano da anni riescono a raggiungere i 1000 euro.

Ora analizziamo al meglio quanto guadagna un operatore di un call center
Il contratto nazionale del lavoro per i collaboratori telefonici dei call center stabilisce che gli incarichi hanno la natura di contratti di collaborazione a progetto.
Il contratto stipulato tra le parti ha natura transitoria, legato alla campagna, tipologia del servizio e termini entro i quali il servizio deve essere svolto.
La retribuzione del collaboratore è cosi composta:
– Indennità mensile di garanzia che può essere fissa intorno ai 300,00 euro o 450,00 euro, garantendo un certo numero di contatti
– Indennità variabile in funzione del progetto, è calcolata in percentuali e varia in relazione ai contratti portati a termine.
– bonus di produzione
Il totale della retribuzione come già detto si calcola sempre sui 600,00/650,00 euro.

Una nuova moda riscontrata negli ultimi mesi che molte l’aziende pagano cronometrando il tempo di chiamata. Il contratto collettivo nazionale prevede l’aumento della paga oraria lorda da 5,87 a 6,51 euro. Molte aziende per evitare di pagare di più calcolano l’ora negli effettivi minuti trascorsi al telefono o nelle operazioni che vengono svolte al computer inerente la telefonata.
In questo modo riportano il pagamento come prima, anzi in molti casi si riduce.

Il consiglio che possiamo dare è nel momento in cui deve scegliere con quale call center lavorare, chiedete sempre prima le clausole contrattuali, le commesse che hanno in essere e per quanti anni. Per potervi garantire il lavoro per più anni bisogna essere sicuri della solidità aziendale, della serietà nei pagamenti e nel minor numero di turnover che subisce negli anni.

cliccalavoro_button (1)

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies