Trasferire la propria attività in Vietnam: le 5 cose da sapere

Nei vostri sogni c’è l’Asia?
Siete stanchi di dover far fronte ad una tassazione sempre più elevata?

Ecco 5 cose da sapere se volete trasferire la vostra attività in Vietnam.

5. Si può fare imprenditoria anche senza essere cittadini vietnamiti

A differenza di molti altri Paesi asiatici, il Vietnam permette a chiunque di fare imprenditoria senza essere un cittadino vietnamita.

Questo diritto è nato quando, nel 2006, il Paese è entrato a far parte dell’Organizzazione Mondiale del Commercio.

Questo prevede che tutti i membri rispettino alcuni obblighi fondamentali, incluso quello di permettere a qualsiasi cittadino di qualsiasi Paese aderente di fare impresa.

4. Per le attività qualificate ci sono molte agevolazioni fiscali

In Vietnam per le agenzie qualificate, che decidono di aprire in aree considerate in via di sviluppo, esistono molte agevolazioni che danno diritto ad esenzioni fiscali che possono durare dai cinque ai dieci anni.

vietnam

3. I parchi industriali, i migliori amici degli investitori alle prime armi

In Vietnam esistono più di duecento parchi industriali che permettono non solo di costruire la propria fabbrica, ma anche di avviare con profitto un’attività produttiva.

Questi parchi, oltre ad offrire i servizi di base come allacciamenti all’elettricità e alla rete idrica, spesso includono anche un supporto amministrativo che aiuta i nuovi imprenditori ad affrontare gli iter burocratici, a richiedere i permessi e a trovare la manodopera.

2. Il Vietnam risulta molto conveniente per l’approvvigionamento

Se prevedete di aprire un’azienda tessile oppure specializzata nella realizzazione di accessori elettronici o iTech, dovete sapere che il Vietnam risulta molto conveniente per l’approvvigionamento.

Detto in parole più semplici? Nel Paese asiatico, oltre ai prodotti, si possono ottenere lavorazioni e componenti per pochissimo prezzo.

1. Le tasse si pagano come in Cina

E per quanto riguarda il discorso spinoso delle tasse? Ebbene, qui vi attende un’altra sorpresa: in Vietnam le tasse si pagano come in Cina, ovvero il 25% sugli utili.

Grazie alla legge tuttora vigente sulla doppia imposizione, i pagamenti si possono detrarre tranquillamente in Italia e gli utili delle aziende rimpatriati in Vietnam.

cliccalavoro_button (1)

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies