Vivere in Camper: è possibile conciliarlo con la vita di Ufficio?

Sono sempre di più le persone interessate alla Vanlife, preferendo così il camper alla casa tradizionale. Il modo per conciliare il lavoro e la vita quotidiana con l’abitazione su quattro ruote c’è ed è certo più emozionante.

La libertà non è solo un sogno
Ti piacerebbe svegliarti ogni giorno con un panorama diverso? Non devi vincere alla lotteria, ti basta abbandonare l’abitazione e trasferirti in un camper. Si chiama Vanlife e sono già molte le persone ad averla scelta. Vivono su strada, ma riescono a mantenere il proprio lavoro, sfruttando l’occasione per fare qualche gita nel fine settimana. Inoltre si ha la possibilità di decidere dove trascorrere la notte.

Perché scegliere la vita sul camper?
A optare per questo modo di vivere sono soprattutto le persone sempre in viaggio, che ottengono un risparmio economico importante sulla casa. Si tratta di chi si sposta appena può, per le vacanze e i fine settimana, così da lasciare spesso vuota l’abitazione, per cui si pagano le spese. Basta acquistare un camper della dimensione giusta per accogliere tutta la famiglia e perfino i cani, che possono correre felici durante la sosta.

Come si vive in camper? 
Rispetto ad abitare in una casa tradizionale, la vita in camper può apparire piena di rinunce e scomoda, ma in realtà tutto dipende dal mezzo scelto. In commercio ci sono veicoli equipaggiati in maniera completa, spaziosi e dotati di tutti i comfort. Cucina, salotto, stanza da letto e bagno si usano esattamente come in un qualsiasi immobile, ma si può parcheggiare dove si vuole, anche a poca distanza dal posto di lavoro, così da arrivare puntuali.

I valori della vita
Nonostante i camper in commercio siano molti, la Vanlife punta maggiormente ai valori veri della vita, lasciando l’abitare allo stile minimal. L’importante non è, secondo chi ha fatto questa scelta, pensare alle comodità del consumismo, ma vivere in totale libertà, dedicandosi alle proprie passioni come i viaggi. Vivendo in camper potrai raggiungere il mare o la montagna quando vuoi, dormire in riva al lago, ma non dovrai lasciare o cambiare l’ufficio, sarai solo più dinamico.

La socialità della famiglia
Lo affermano gli studi sociologici, la famiglia sul camper dialoga di più e viene messa alla prova. Infatti suddividersi i compiti permette di creare uno spirito collaborativo e a far legare maggiormente figli e genitori. Lo stesso vale per il rapporto con i partner, che si trovano a vivere in uno spazio più limitato e a sperimentare la convivenza in modo specifico. La Vanlife è sicuramente un cambiamento radicale, ma chi l’ha provata non tornerebbe indietro. All’inizio è una questione di abitudine, ma la libertà ripaga sicuramente.

cliccalavoro_button (1)

L'utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione del nostro politica di cookies, cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni

ACEPTAR
Aviso de cookies