Attenzione all’ambiente, i 10 consigli per avere un ufficio ecologico

Attenzione all'ambiente, i 10 consigli per avere un ufficio ecologico
E’ il luogo destinato all’esercizio della vostra professione, vi trascorrete parte della vostra vita e con questi semplici 10 accorgimenti potete renderlo un ufficio ecologico in cui funzionalità, comfort, risparmio e sostenibilità coesistono in armonia.

Usate responsabilmente l’energia

Affinchè il vostro ufficio ecologico sia degno di questo nome, dovete rivolgere particolare attenzione all’uso razionale e responsabile dell’energia elettrica, per cui:
1) è inutile e talvolta controproducente, oltre che dispendioso, usare il sistema di climatizzazione in modo da trasformare i locali in un forno d’inverno e in una cella frigorifera d’estate, una temperatura troppo alta o troppo fredda alterano il vostro livello di concentrazione durante il lavoro ed espongono voi e i vostri clienti o visitatori a rischi per la salute spesso anche gravi, derivanti dal passare dall’ambiente esterno a quello interno e viceversa;
2) oltre a risparmiare energia durante la vostra permanenza in ufficio, non dimenticate di mettere in stand-by il vostro computer quando vi allontanate;
3) alla fine del vostro turno, se non sono necessarie, spegnete sempre le luci della vostra stanza.

Usate articoli e prodotti che rispettano la natura

Posta elettronica, archiviazione digitale e sportelli telematici hanno sensibilmente ridotto l’uso della carta, ma:
4) la carta vi servirà sempre, ma nel vostro ufficio ecologico potete contribuire al rispetto per la natura scegliendo di usare carta riciclata per la vostra cancelleria, per la vostra carta intestata e per molti altri utilizzi, usando carta riciclata eviterete l’abbattimento di alberi;
5) facendo poi la raccolta differenziata darete una mano anche allo smaltimento produttivo dei rifiuti, altra irrinunciabile prerogativa del vostro ufficio rispettoso dell’ambiente.

Restituite all’ambiente meno rifiuti possibile

Qualsiasi trasformazione produce scarti e non solo quella industriale o artigianale, anche la trasformazione di competenze in servizi al cliente produce rifiuti, vi basti pensare a penne esauste, nastri e cartucce, lampadine e altro ancora, ma anche bottiglie in plastica, bicchieri e stoviglie monouso, tovaglioli e fazzolettini, cellophane e via dicendo; ecco dunque altri preziosi consigli:
6) un’ottima soluzione è proprio evitare l’uso di prodotti usa e getta, pratici ma non ecologici;
7) se vi fermate in ufficio per consumare i pasti portati da casa, usate contenitori ermetici in vetro oppure in plastica e abbiate cura di gettare poi rifiuti e avanzi negli appositi contenitori e nelle date e orari prestabiliti.

Un ufficio dal cuore verde

In un ufficio le piante arredano, è vero, ma considerate che:
8) esistono piante da interno le quali, oltre a rendere gradevole alla vista il vostro spazio-lavoro, sono in grado di assorbire agenti inquinanti. Pensate all’anidride carbonica che, semplicemente respirando, producete voi e i vostri colleghi, durante il giorno le piante assorbono questa sostanza e restituiscono ossigeno puro;
9) contribuite anche al rispetto delle risorse idriche del nostro pianeta facendo buon uso dell’acqua, il bene più prezioso dopo l’aria, molte persone nel mondo non ne hanno a sufficienza;
10) dal vostro ufficio ecologico oggi potrete fare veramente molto per l’ambiente, anche scegliendo di consumare caffè biologico, equo e solidale.
cliccalavoro