Bambini, Oms: niente tablet e smartphone fino a due anni

cliccalavoro_button (1)

La raccomandazione degli esperti per quanto riguarda i dispositivi elettronici in tenera età è perentoria e ne vieta l’utilizzo fino a 2 anni. Bambini, Oms: niente smartphone, pc e tablet per una vita serena.

Bambini, Oms mette in guardia dagli schermi elettronici
Lasciate vostro figlio per ore davanti allo smartphone o al tablet? Dovete sapere che queste apparecchiature, sebbene siano utilissime per altre operazioni di comunicazione, non sono adatte ai bimbi piccolissimi. Il cellulare non è una sorta di baby sitter a cui affidare il proprio figlio. Guardare cartoni animati per ore senza giocare attivamente può pregiudicare lo sviluppo mettendo a rischio la salute con effetti anche a lungo termine. A mettere in guardia mamme e papà dai nuovi dispositivi di comunicazione è proprio direttore generale dell’organizzazione mondiale della sanità.

Il genitore è un alleato nel gioco
Bambini, Oms consiglia di farli giocare più tempo possibile lasciandoli svagare e divertirsi finché non sono stanchi. Con vostro figlio dunque dovete instaurare un rapporto fatto di vicinanza e soprattutto di partecipazione. Il pericolo più grande è quello di lasciare i figli per ore inattivi, magari pensando che sul passeggino a guardare la tv siano a proprio agio. Come genitori dovrete stimolare la sfera ludica proponendo attività interessanti, letture, canzoni. Ma l’importante è che non vi facciate sostituire da un’apparecchiatura elettronica. Il rapporto diretto è alla base di una crescita sana. Giocare insieme ai propri figli è la soluzione più appropriata.

Combattere l’obesità già dai primi anni di vita
Nell’anno 2016 sono stati conteggiati ben 41 milioni di individui nella fascia d’età 0-5 anni che presentavano problemi di obesità. Dopo i 18 anni gli adulti in sovrappeso erano circa 2 miliardi. Bambini, Oms raccomanda di iniziare a valutare le criticità connesse al peso fin dalle prime fasi della vita. La sedentarietà ovviamente è la nemica principale. Fare attività fisica e giocare è molto meglio che stare di fronte allo schermo del telefonino per giornate intere.

Il sonno
L’utilizzo sbagliato di apparecchiature elettroniche provoca nei bimbi piccolissimi gravi problematiche di gestione del regolare ciclo tra il sonno e la veglia. Fino al primo anno d’età dovreste tenere vostro figlio in posizione prona almeno per mezz’ora. Non dovreste inoltre tenerlo per più di un’ora immobile sul passeggino o sul seggiolone. Le ore di riposo dovrebbero essere almeno 14, evitando comunque fino a 2 anni i dispositivi elettronici.

cliccalavoro_button (1)