Cambiare lavoro? Settembre e ottobre sono i mesi migliori per farlo

cliccalavoro

Dopo l’estate preparate il curriculum se sognate di cambiare lavoro. Settembre e ottobre sono i mesi migliori per trovarlo, con un incremento delle assunzioni che può toccare il 15% rispetto al resto dell’anno.

cambiare lavoro

Dopo l’estate cambiare lavoro è più facile per tutti

Andare in palestra, mettersi a dieta, osare un nuovo look. Dopo l’estate, molte persone riscoprono una nuova progettualità e spesso decidono di dare un taglio alla vecchia vita. Se voi avete invece l’ambizione di cambiare lavoro, preparate il curriculum.

Settembre e ottobre sono i mesi migliori per farlo. Secondo le statistiche, in questo periodo, le assunzioni possono avere un incremento fino al 15% rispetto al resto dell’anno.

Tra le ragioni figurano la ciclicità del mercato, che si riattiva dopo la pausa estiva, l’anno fiscale che volge al termine, fattori legati alla psicologia individuale, nonché criteri aziendali nella ricerca del personale. E se non siete più giovani? Nessun problema. Ci saranno opportunità anche per voi perché il ricambio del personale interessa tutte le divisioni aziendali e fasce d’età.

Perché a settembre le assunzioni aumentano

Settembre è un mese d’oro se volete cambiare lavoro. Si assume di più anche perché le aziende definiscono nuovi piani di sviluppo e ingressi del personale, ma invertendo la rotta rispetto alle assunzioni a termine estive.

La fase dei contratti stagionali finisce con agosto e le imprese sono portate a stipulare contratti di lungo periodo e a fare investimenti di maggiore respiro sui candidati” conferma a Il Sole 24 Ore Emilio Reyneri, professore ordinario di Sociologia del Lavoro all’Università di Milano-Bicocca.

In questo periodo potete trovare migliaia di nuove posizioni aperte per cambiare lavoro, per esempio affidandovi a portali come Cliccalavoro, Monster o Infojobs. La società di consulenza Everis ha rilevato che in questi mesi viene stipulato il 15% dei contratti in un anno. Un dato importante, essendo ancora più alto della media di gennaio, che si attesta intorno al 10-11% delle assunzioni sul totale.

Se a gennaio l’anno ricomincia, a settembre si stabiliscono nuovi obiettivi di business e le risorse che possono condurlo” sottolinea Patrizia Manganaro, HR manager di Everis Italy.

Ecco le aziende a caccia di candidati

Quali sono le aziende che cercano candidati? Se state pensando di cambiare lavoro, tenete d’occhio alcuni settori, come l’alimentare, l’abbigliamento e l’hotellerie. Dopo l’estate sono molto attivi e offrono opportunità interessanti nel medio-lungo periodo.

Le aziende cercano figure di rinforzo in vista delle stagioni di picco: ad esempio, risorse per marketing e logistica, nel caso di food e abbigliamento, o professionisti di fascia medio-alta (come i direttori di albergo) per le strutture dell’ospitalità” precisa Francesca Contardi, docente all’Università Cattaneo di Castellanza e HR manager.

Anche le aziende che da gennaio necessitano di nuove risorse iniziano a cercarle con qualche mese di anticipo. Settembre e ottobre si confermano un ottimo periodo in cui potete afferrare delle opportunità per dare una svolta alla vostra carriera con il nuovo anno.

cliccalavoro
Commenti
  1. Valentina