L’acqua è un bene prezioso, il 22 marzo la giornata mondiale

L'acqua è un bene prezioso, il 22 marzo la giornata mondiale.

Il 22 marzo 2019 si ripete l’appuntamento con la giornata mondiale dell’acqua. La ricorrenza è nata nel 1992 e serve per sensibilizzare i governi e i cittadini di tutto il mondo sulla valorizzazione di questo elemento naturale la cui difesa è di vitale importanza.

La giornata mondiale dell’acqua

Nel 1992 le Nazioni Unite istituirono questo importante appuntamento di riflessione e di sensibilizzazione rivolto ai governi ma anche e soprattutto ai cittadini di tutti i Paesi del mondo. La giornata mondiale dell’acqua è stata inserita nel calendario il 22 marzo di ogni anno.

Anche l’Italia ovviamente partecipa da sempre alle iniziative. Nel 2005 ci fu poi una svolta che vide aggiungersi ai rappresentanti politici e istituzionali anche le organizzazioni non governative. Il ruolo di queste associazioni di persone che si occupano più o meno direttamente di ambiente, salvaguardia del pianeta e tutela dell’acqua è fondamentale.

In particolar modo la giornata mondiale dell’acqua è diventata una discussione permanente aperta a tutti i soggetti coinvolti nei processi decisionali e a tutti coloro che possono fare qualcosa di concreto.

Il problema delle risorse idriche

Molti osservatori prospettano un futuro in cui l’acqua avrà un ruolo sempre più centrale. Addirittura si dice che ci saranno conflitti tra gli Stati che nasceranno per l’approvvigionamento di questa importante risorsa. L’acqua potrebbe addirittura diventare più importante del petrolio.

Già a partire dall’anno di istituzione della giornata mondiale dell’acqua il “Consiglio Mondiale sull’acqua” coinvolge ogni triennio migliaia di cittadini di tutto il mondo per raccogliere dati e osservazioni. Tra le altre cose è stato messo in evidenza dal Forum Internazionale dedicato all’acqua che circa un miliardo di individui non riescono ad avere accesso ad acqua pulita.

Addirittura in molte società che si contraddistinguono ancora per una forte spinta patriarcale, la fruizione della risorsa idrica è condizionata in senso discriminatorio.

Gli obiettivi della giornata mondiale dell’acqua

Il Forum internazionale è stato promosso direttamente dall’Unesco e ha l’obiettivo di riunire i pareri e le raccomandazioni che arrivano dagli esperti del settore e da tutti coloro che si occupano attivamente di acqua. Il contributo di questo dibattito deve portare a una coscienza collettiva sull’importanza della risorsa idrica.

Lo sfruttamento dell’acqua dolce è vitale per l’essere umano. Lo spreco idrico in molti Paesi moderni, tra cui anche l’Italia, può essere notevolmente ridotto con interventi strutturali e investimenti specifici. Ci sono poi contesti molto più difficili come il continente africano dove le problematiche spesso sono proprio l’impossibilità da parte di una larga fetta di popolazione di aver accesso alla quantità necessaria di acqua. Lo sviluppo sostenibile del futuro passa anche da una corretta gestione delle risorse idriche.

cliccalavoro