Lamborghini del Papa venduta, costruito un asilo in Iraq

Lamborghini del Papa venduta, costruito un asilo in Iraq-

Foto: Virgilio Motori

La nuovissima Lamborghini del Papa, regalata direttamente dalla casa costruttrice e realizzata in un unico esemplare, è stata messa all’asta. Con il ricavato verrà realizzato un asilo in Iraq.

La Lamborghini del Papa

Papa Bergoglio è stato omaggiato con un’automobile letteralmente inimitabile. La Lamborghini del Papa infatti è stata prodotta in un unico esemplare. Il modello scelto per il dono è la Huracan, più che degno successore della Gallardo.

La casa costruttrice bolognese non ha badato dunque a spese decidendo di mettere in mano al Papa un mezzo di trasporto che tutti voi sognereste di avere in garage. Con una macchina del genere non passereste di certo inosservati.

Il colore peraltro è bellissimo, avendo optato per un bianco bordato da decorazioni gialle, per riprodurre le colorazioni dello stemma di Città del Vaticano. La Lamborghini del Papa è stata impreziosita ulteriormente con un autografo sul cofano fatto proprio dal Pontefice.

Il progetto dell’asilo in Iraq

Cosa può farci Bergoglio con un mezzo sportivo dalle prestazioni straordinarie? Sicuramente non ci sarebbe andato a fare delle corse in pista. Perciò ha deciso di trasformare questo magnifico regalo in un’opera importante per un territorio martoriato dai conflitti armati.

Il Papa ha scelto l’Iraq dove è presente una grande comunità cristiana che con la guerra e con l’avanzamento dell’Isis è dovuta scappare. Molti civili sono morti e recentemente con fatica sta tornando la normalità. Quasi metà delle vecchie case ormai distrutte è stata progressivamente ricostruita. Si tratta di oltre 400 case su quasi 600 che sorgevano nell’area di Bashiqa.

Cosa serve a una comunità che deve ripartire da zero? Ovviamente il primo pensiero va ai più piccoli e con la vendita della Lamborghini del Papa verrà quindi realizzato un asilo. Al progetto verrà poi aggiunto un centro cosiddetto polifunzionale per facilitare le attività e per stimolare la convivenza.

L’attenzione infatti si concentra anche sulla prospettiva di pace, cercando di venire incontro ai bisogni dei cristiani e di costruire una società dove le differenze non generano guerre ma convivenza e integrazione.

Papa Francesco tra semplicità e solidarietà

Molti di voi non conoscevano Papa Bergoglio. Quando si è presentato all’opinione pubblica è apparso fin dai primi gesti come un uomo semplice e diretto. Papa Francesco ha cercato da subito di evitare il più possibile i protocolli di sicurezza, rompendo le barriere che lo separavano dalla gente.

Una delle prime immagini che avete visto è stata il Papa sulla metropolitana come un cittadino comune. Il regalo inaspettato della Lamborghini del Papa non poteva che diventare un fantastico strumento di solidarietà per i bisognosi.

cliccalavoro