Mestiere del notaio, la Cina è la nuova frontiera

cliccalavoro_button (1)

Il mestiere del notaio ha un futuro cinese. Le aziende orientali sono molte e sono in crescita, per questo hanno bisogno di giuristi che conoscano il diritto e la lingua, favorendo il rapporto tra le imprese di Italia e Cina.

Il mestiere del notaio in Cina
La Cina è sempre più presente in Italia, sono soprattutto le relazioni d’affari a intensificare i rapporti tra i due Paesi. Questo, come potete ben immaginare, porta nuove opportunità. Non si tratta solamente di una crescita economica per le imprese coinvolte, ma della nascita di nuove professionalità.
In questo contesto il mestiere di notaio assume una grandissima importanza. Infatti servono persone che conoscano bene il diritto e la lingua per poter supportare gli investitori e le aziende nello sviluppo dei loro affari sul suolo italiano. Il futuro della professione si muove in questa direzione.

I giuristi in campo
Vi siete appena laureati o state studiando per il mestiere di notaio? Cogliete l’occasione per inserirvi in un settore nuovo, al momento poco sfruttato. L’invito a considerare le necessità delle imprese cinesi arriva dai docenti universitari italiani.
Alcuni studenti hanno già avuto modo di trascorrere un periodo di studio presso l’Università di Wuhan, mentre a Roma il governo di Pechino ha aperto il centro europeo, il più grande, di studi giuridici cinesi, ottenendo la collaborazione di scuole notarili italiane. Potete lavorare in patria e anche in Cina, collaborando anche con colleghi locali.

Il notariato latino
A facilitarvi il compito è la scelta di Pechino di rendere il mestiere di notaio simile a quello italiano. Infatti il governo cinese ha deciso di seguire il modello italiano, facendo riferimento al notariato latino. Chi vuole operare con le aziende cinesi potrà trovare molte similitudini tra le norme dei due Paesi.
Rimane certamente da superare l’ostacolo della lingua. Va studiato il cinese per poter interagire con imprenditori, dirigenti e professionisti locali. Ciò aiuta le relazioni. In questi ultimi tempi la collaborazione notarile ha già visto molti italiani partire per l’estremo oriente.

Lo scambio tra studenti
Grazie al protocollo d’intesa tra i governi italiano e cinese da Pechino sono stati messi a disposizione fondi per le borse di studio destinate agli studiosi del diritto. I cinesi potranno seguire corsi e fare pratica in Italia, mentre gli italiani potranno fare la medesima esperienza in Cina.
Se vi interessa il mestiere del notaio questa è l’occasione giusta per intraprendere la carriera. Inoltre sarà un lavoro più dinamico, che non vi terrà certo fermi in ufficio a scrivere atti. Anche se questa parte non mancherà.

cliccalavoro_button (1)

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *