Questo amore senza fine: dipendenti… da caffè!

cliccalavoro_button (1)

Il mondo del lavoro si evolve. Cambia e cresce di pari passo con le esigenze non solo delle aziende, ma anche dei dipendenti che le compongono. Da un lato si cercano di ottimizzare i tempi e le performance, dall’altro si solidificano sempre nuovi modelli di rendimento che possano conciliare il benessere del lavoratore con gli obiettivi della fatturazione.
Eppure, qualcosa, in questo scenario, resta immutata: la tradizionale pausa caffè.

Spesso demonizzati in passato come “perdita di tempo”, oggi i minuti in sala break godono di più tolleranza da parte dell’implacabile piglio dirigenziale, perché visti come momenti di aggregazione, non solo di relax, dove idee e opinioni spesso trovano confronto. Proprio da questo incontro/confronto matura quella crescita che è terreno fertile per nuovi spunti e migliori strategie lavorative.

Non è un caso che un colosso come Nespresso, abbia organizzato tavole rotonde alla volta della conquista all’ufficio del futuro, dove tematiche come eco sostenibilità e nuove tecnologie, si sono legate a quelle più soft delle “pause caffè”, per l’appunto.

Certo, considerando il patron dell’iniziativa, si potrebbe pensare ad un’azione un pochino di parte… nonostante questo, però, è indubbio l’impegno comune per creare ambienti di lavoro sempre più smart con un occhio al benessere psico-fisico di coloro che in questi ambienti passano buona parte della propria giornata.

E poi, come negare alla regina delle bevande da ufficio, il suo potere intrinseco? E’ grazie a quell’immancabile tazza di caffè che spesso si supera il famigerato abbiocco post pranzo ogni giorno in agguato dietro l’angolo…
Scherzi a parte, la caffeina ha il suo merito nel riportare alta l’attenzione e migliorare la produttività, purché non si cada nell’esagerazione (della caffeina, non della produttività…). Ed è la stessa tazzina che aiuta a migliorare l’umore e la sensazione di benessere nelle persone.

Diamo a Cesare quel che è di Cesare, insomma, e riconosciamo all’unanimità la bontà del coffee break e i suoi benefici.

cliccalavoro_button (1)