Quali sono i 10 errori più comuni nello scrivere il curriculum?

cliccalavoro

Scrivere il curriculum è un’attività fondamentale se si è in cerca di un nuovo lavoro. Se, infatti, non riuscite a trovare una nuova occupazione nonostante vi siate candidati per molte offerte, la causa potrebbe trovarsi in un cattivo curriculum; in poche parole potreste aver commesso uno tra gli errori più comuni che si commettono nello scrivere il curriculum, vedendo sfumare la vostra opportunità.

scrivere il curriculum

 

Ecco i 10 errori più comuni nello scrivere il curriculum

L’articolo elenca i 10 errori più comuni trovati nei curricula inviati a seguito di oltre 40mila candidature per un posto di lavoro. L’indagine è stata condotta da Tina Nicolai, fondatrice di Resume Writers’ Ink, società che si occupa di lavoro, di consulenza sui social media e sui mezzi di comunicazione moderni.

Al vaglio dell’esperta sono finiti oltre 40mila documenti che nella propria esperienza ha potuto visionare, a partire dal 2010, anno in cui è stata lanciata la società. Tina Nicolai ci tiene a ribadire che alcune disattenzioni e trascuratezze possono essere veramente determinanti in senso negativo nel trovare un nuovo lavoro.

Ecco quindi i 10 errori da evitare nello scrivere il curriculum.

Non trascurare i dettagli personali

I dettagli personali che inserite nel curriculum sono molto importanti. Raccontare sé stessi con un solo documento può essere abbastanza complesso. Per farlo in maniera corretta e per non dare un’impressione di trascuratezza dovete verificare tutti i dettagli inseriti.

Errori di battitura

Un semplicissimo e banale errore di battitura provoca nel lettore l’idea che non abbiate prestato attenzione e che non abbiate dato importanza all’incontro per un nuovo posto di lavoro. Vale la stessa cosa per le informazioni che si rivelano vecchie e non più necessarie.

Specificare le competenze acquisite

L’esperta consiglia caldamente di non scrivere soltanto che siete stati responsabili, per esempio, di un reparto ma di descrivere minuziosamente cosa avete appreso e quali risultati concreti avete raggiunto nella vostra esperienza manageriale.

Non esagerare

Tra gli errori più comuni nei curricula c’è quello dell’esagerazione. Le introduzioni prolisse non servono a nulla e rendono difficile la lettura. Millantare inoltre esperienze che non si possiedono, a fronte di un’esperienza lavorativa passata, è sempre negativo.

Non siate troppo generosi con voi stessi

Anche le aggettivazioni eccessivamente insistenti conferiscono al curriculum un tono poco attendibile. L’autoreferenzialità non è l’obiettivo del vostro documento.

L’interlocutore è il datore di lavoro

Dovrete convincere il datore di lavoro ad assumervi anziché spendere grandi parole per descrivere quanto siete bravi. Fate trapelare dal curriculum perché dovreste essere proprio voi a essere scelti per quella posizione. I presuntuosi e gli arroganti, inoltre, non piacciono a nessuno.

Non siate freddi

Essere freddi e formali sono caratteristiche che rientrano tra gli errori più comuni nei curricula. Dal documento deve trapelare anche un po’ della vostra personalità.

Destare interesse

Bisogna destare interesse senza mai annoiare, provando a uscire dagli schemi per raccontare un po’ della propria persona, dell’individuo, non soltanto del lavoratore.

Evitare modelli predefiniti

Mai, per nessuna ragione, utilizzare uno dei modelli predefiniti di curriculum che si scaricano da Internet. Siate anche originali.

Grafica e leggibilità

Infine dovete fare attenzione alla leggibilità del documento e ai margini di pagina. Oltre a saper scrivere il curriculum si deve essere bravi a presentarlo su carta, affinché tutte le informazioni siano chiaramente leggibili – non usate mai, per esempio un font grassetto condensato o un font particolarmente strano che limita la leggibilità; evitate di usare più fonti diversi e grandezze variabili del testo.

cliccalavoro