Video Curriculum: sempre più richiesto per far breccia nella selezione

Ormai lo sappiamo tutti: cercare un’occupazione e poi trovarla è un lavoro a tempo pieno, che implica tutta una serie di virtù e capacità.

Una di queste è senz’altro avere un buon curriculum che ci rappresenti nel modo migliore. Nel mondo che corre sempre più velocemente ed è sempre più instant e real time, il video curriculum (nato negli Stati Uniti con l’espansione di YouTube) è sempre più richiesto.

video curriculum

Come realizzare un buon video curriculum

Ci vuole poco per fare un video curriculum. Basta la webcam del computer di casa, magari con un sottofondo semplice, o addirittura il bastone per selfie applicato allo smartphone.

Però, proprio come per i selfie, anche con il video cv vale la regola di fare e rifare, finché la nostra immagine ci soddisfi per davvero. Per il resto, valgono gli stessi principi validi per un curriculum classico, in primis la brevità: la durata massima di un video curriculum è stimata in 2 minuti e 30 secondi.

Le regole principali: raccontare una storia

In un video cv, i datori di lavoro, oltre a essere bene impressionati alla vista, cercano nei candidati il racconto di una storia, che non deve fermarsi necessariamente al proprio percorso professionale e ai propri punti di forza.

Vogliono capire chi è davvero la persona che si sta candidando per quel lavoro. Ricordando che per un buon risultato di un video curriculum bisogna essere seri, scegliere con cura l’abbigliamento e l’ambientazione, evitare grafiche pompose e musiche forti e – sembra banale, ma non lo è – guardare sempre in camera.

Il video curriculum è davvero meglio di quello classico?

Una volta registrato, il video curriculum può essere mandato all’azienda tramite candidatura spontanea insieme al tradizionale cv, sotto forma di allegato, o come un link a un video magari caricato su YouTube.

Tanti esperti di IT, recruiter ed head hunter elencano i vantaggi del video curriculum, a partire dal fatto che i video sono tra gli elementi più visualizzati del web e che YouTube sia visto da un numero grandissimo di persone.

cliccalavoro