Offerte di lavoro, come rifiutare con garbo e professionalità

cliccalavoro_button (1)

Chi è alla ricerca di un lavoro tende a inviare curriculum a più aziende e che succede nel momento in cui si ricevono, contemporaneamente, più offerte di lavoro? Ovviamente se ne dovrà scegliere una. C’è chi opterà per l’offerta che propone le migliori condizioni retributive e chi invece si lascerà trascinare dalle proprie preferenze e attitudini. In ogni caso il problema resta sempre e solo uno: come rifiutare gentilmente un’offerta di lavoro.
Rifiutare una proposta di lavoro non è mai una cosa semplice, soprattutto per chi tiene alla propria immagine, vuole lasciare un buon ricordo, teme di passare per una persona poco seria e professionale o, semplicemente, non vuole compromettere definitivamente un rapporto con una certa azienda vista anche l’estrema incertezza economica e lavorativa che oggi si vive in Italia.


Come rifiutare gentilmente un’offerta di lavoro: alcuni consigli prima di esporsi
Rifiutare una proposta di lavoro può essere una seria fonte di stress ma la cosa più sbagliata che si possa fare è velocizzare questa fase rischiando di fare degli errori irrecuperabili. Innanzitutto, siete realmente convinti di voler rifiutare? Questo è forse il primo e più importante quesito che bisogna porsi prima di iniziare a pensare seriamente a come procedere.
Se siete convinti di cosa volete, se sapete già gli obiettivi che avete intenzione di raggiungere nel medio-lungo termine, avete un’idea chiara della vostra futura vita professionale e il lavoro che vi è stato appena proposto c’entra poco o nulla allora non vi rimane che passare allo step successivo: rifiutare con garbo lasciando un buon ricordo di sé.

Come rifiutare gentilmente un’offerta di lavoro: due diverse modalità
Per rifiutare un’offerta di lavoro esistono due diverse modalità: per iscritto o di persona.
C’è chi ritiene che un rifiuto tramite mail o lettera sia poco cortese ma in realtà non è così, se fatto in un certo modo e utilizzando le parole giuste.
In entrambi i casi è comunque necessario dimostrare la propria gratitudine e ringraziare per l’opportunità offerta non dimenticando mai però di mostrarsi professionali.
Accennare a quanto sia stato difficile prendere questa decisione ed esporre poi, in maniera chiara e sincera, i motivi che hanno indotto al rifiuto.
Ovviamente, nel caso in cui il rifiuto sia dovuto a loro mancanze oppure ad un’offerta lavorativa di lungo inferiore rispetto alle vostre capacità è bene sorvolare su questo punto e mostrarsi

cliccalavoro_button (1)

ugualmente grati e cordiali.