Soffri per la paura di essere licenziato? Ecco come affrontarla

cliccalavoro_button (1)

In tempi di lavoro precario e fluido la paura di essere licenziato può prendere il sopravvento, ma quando la stessa è fondata e quando invece rischia di divenire una vera ossessione?

Paura di essere licenziato: è un rischio reale o solo ansia?
Tutti hanno delle fragilità e se avete avuto paura, anche una sola volta, di essere licenziati, ricordate che è umano. L’attrice Michelle Pfeiffer ha rivelato in un’intervista che anche lei per molto tempo ha avuto paura di essere buttata fuori dal set al punto di avere anche degli incubi. All’inizio della carriera non si sentiva sicura, temeva che qualche regista potesse dirle che non aveva talento e quindi licenziarla. Per affrontare al meglio la paura del licenziamento viene in aiuto la dottoressa psicologa Elena Benvenuti che sottolinea l’importanza di determinare se la paura di essere licenziati sia o meno supportata da dati reali. Ad esempio, nel caso in cui si viva una situazione di precarietà in cui il licenziamento è stato più volte minacciato, la paura può essere determinata da un fatto reale, negli altri casi può trattarsi semplicemente di ansia o bassa autostima che necessitano di essere controllate.

Come controllare la paura di essere licenziati
La prima cosa da fare per capire se la paura di essere licenziati sia o meno reale, è realizzare un quadro della situazione il più possibile oggettivo e quindi fondato su dati reali. Il secondo passo è cercare di migliorare se stessi. Basta prendere un foglio, dividerlo in due parti e segnare su di un lato i punti forza legati alle proprie capacità lavorative, il secondo lato deve essere dedicato agli aspetti che andrebbero migliorati. In questo modo si può avere sotto controllo la situazione ed essere sempre all’altezza delle aspettative dei superiori, ad esempio seguendo corsi di aggiornamento o impegnandosi su temi nei quali si è meno preparati.

Ecco come rimediare allo stress da lavoro
Nel caso in cui ci si accorga che si sta vivendo sul lavoro una situazione di eccessivo stress che porta ad avere paura di essere licenziato, è bene porvi rimedio anche confidandosi con qualche collega. L’eccesso di stress, sentirsi continuamente sotto pressione, infatti, può portare ad un calo delle prestazioni e a vivere male il proprio lavoro. Per superare questo, il consiglio è di praticare mindfullness, cioè delle tecniche di rilassamento che consentono di affrontare e superare il timore di fallire. Infine, ricordate che non bisogna pretendere di essere sempre i migliori in tutto, vivendo con tale pretesa si finisce per credere di essere dei falliti e quindi in procinto di essere licenziati al primo errore commesso.

cliccalavoro_button (1)

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *