Parli bene, ecco cosa vuol dire

cliccalavoro_button (1)

Per ottenere il benessere psicofisico bisogna parlare bene. Una ricerca scientifica dimostra la relazione tra scarsa capacità di linguaggio e i sintomi dell’ansia e dello stress.

Parlare bene aiuta a sentirsi meglio
Avete mai provato disagio quando non siete riusciti a spiegare un concetto a un amico oppure a un collega di lavoro? Ci sono molte situazioni in cui si vorrebbe fare un ragionamento diretto ma alla fine ci si ingarbuglia su un’articolazione troppo complessa di passaggi non riuscendo a trasmettere agli altri il significato di un pensiero. Parlare bene aiuta fin da piccoli a sentirsi decisamente meglio. Il bambino che riesce a comunicare alla mamma i propri bisogni non ha bisogno di piangere e ne deriva anche una sensazione di benessere psicologico. Da adulti succede esattamente la stessa cosa: parlare bene significa inserirsi meglio nella società, cogliere con più facilità i propri obiettivi professionali, sentirsi in pace con se stessi.

L’adolescenza
I sintomi della depressione compaiono molto spesso nella fase adolescenziale, un passaggio bellissimo della vita che tuttavia può essere abbastanza complesso da gestire per i genitori. Le università inglesi e sudafricane di Bath e Stellenbosch hanno condotto una vera e propria indagine scientifica per cercare di trovare un collegamento chiaro tra la capacità di linguaggio e il benessere delle persone. Il campione statistico ha riguardato 200 individui selezionati nella fascia dei tredicenni. La città scelta per lo studio non è stata affatto casuale perché è stata individuata in Khayelitsha, un agglomerato urbano assai povero del Sudafrica. Ovviamente sono state prese in considerazione tutte le variabili economiche e sociali isolando poi il fattore della capacità linguistica e correlandolo con la presenza o con l’assenza di una sintomatologia di ansia e di stress.

Depressione e capacità di linguaggio
Dallo studio universitario è emerso che parlare bene vi aiuta a stare bene. Non c’è dubbio che le due cose siano strettamente in relazione. Le persone osservate con l’indagine statistica che presentavano specifici disturbi del linguaggio e della parola hanno evidenziato con maggiore incidenza anche i sintomi della depressione e un più diffuso deficit nella capacità di stare attenti e concentrati. Parlare bene dunque vi aiuterà a migliorare l’autostima anche dal punto di vista dell’accettazione fisica di eventuali difetti. Ovviamente questa ricerca indica una strada obbligata alla politica globale, ovvero quella di potenziare sempre di più l’istruzione e l’offerta formativa.

cliccalavoro_button (1)

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *