Smart working, il grande protagonista dei nostri giorni: funziona davvero?

 

cliccalavoro_button (1)

Negli ultimi anni si sta diffondendo il cosiddetto smart working. Una soluzione funzionale e vantaggiosa non solo per i datori di lavoro ma anche per i dipendenti. Tuttavia ci sono aspetti da tenere in considerazione per evitare delle problematiche piuttosto comuni.

Lavoro da remoto: alta professionalità e maggior tempo da dedicare alla famiglia

Il lavoro da remoto, tra le forme più funzionali di smart working,può essere svolto anche soltanto un pc desktop ed una connessione Wi-Fi in qualsiasi genere di luogo come potrebbe essere il divano di casa o magari in giardino, in spiaggia e da qualsiasi altra parte. Una prospettiva decisamente allettante che, se sfruttata in maniera corretta, consente numerosi vantaggi anche per lo stesso datore di lavoro. Infatti, un recente studio ha evidenziato alcuni indiscutibili pregi del lavoro da remoto. Senza inficiare minimamente sulla qualità e sulla professionalità del servizio offerto, il dipendente riesce ad avere molto più tempo da dedicare alla propria famiglia ma anche ai propri hobby. Tra l’altro ci si nutre meglio evitando panini e cibi estemporanei e poco salutari e ci si può permettere anche una certa attività fisica.

Vantaggi lavoro a distanza: tanti risparmi

I vantaggi dal punto di vista economico sono indubbi non solo per il lavoratore ma anche per l’azienda che potrebbe evitare i costi necessari per una sede più ampia. Il dipendente andrebbe invece a risparmiare sulle spese relative agli spostamenti in auto oppure con i mezzi pubblici per raggiungere la sede del lavoro, i costi per il parcheggio, per il caffè e altre consumazioni al bar. Inoltre, si potrebbe prendere in considerazione una casa situata più in periferia, magari in un paesino, il che permetterebbe uno stile di vita meno caro. A tutto questo va aggiunta la possibilità di non dover per forza di cose vestire in maniera elegante e ricercata con conseguente risparmio sul costante acquisto di nuovi capi di abbigliamento da sfoggiare in ufficio. Insomma, lo smart working permette flessibilità ma anche risparmio.

Svantaggi lavoro da remoto: attenzione alla solitudine e agli orari

Tuttavia il lavoro da remoto non offre solo vantaggi ma anche svantaggi. Tralasciando l’esigenza di riuscire a gestire al meglio il flusso di lavoro, c’è anche da valutare il fatto di poter soffrire una certa solitudine. Secondo il Rapporto sullo stato del lavoro a distanza eseguito nel 2018 da Buffer, almeno il 20% dei lavoratori hanno sofferto la solitudine. Per evitare questo sarebbe sufficiente organizzare periodicamente degli incontri con collaboratori oppure utilizzare delle applicazioni online che consentono di interagire costantemente durante il giorno. Infine, è stata anche individuata una certa tendenza nel non saper gestire al meglio le ore di lavoro quotidiane il che potrebbe comportare maggior stress e soprattutto poco relax.

cliccalavoro_button (1)